Menu

> Vicini alla scuola > In ricordo di Egle Becchi, di Dario Missaglia, presidente nazionale Proteo Fare Sapere

Vicini alla scuola

04 Gennaio 2022

In ricordo di Egle Becchi, di Dario Missaglia, presidente nazionale Proteo Fare Sapere

È scomparsa in questa mattinata del 4 gennaio, Egle Becchi, una delle figure più significative della cultura per l’infanzia. Lei che aveva visto nel Novecento, “il secolo dei fanciulli”, aveva iniziato a interrogarsi con rigore e passione su un mondo dell’infanzia che stava cambiando forma sotto i suoi occhi per effetto del calo demografico, che avrebbe aperto a scenari di solitudine infantile; del miglioramento delle condizioni di salute e quindi di drastica riduzione della mortalità infantile; del diffondersi di bambini nuovi, di diversi colori, culture, provenienze; presenze nuove che hanno iniziato a scardinare conoscenze desuete e modelli sociali inadeguati. Egle Becchi avvertiva che il sapere sull’infanzia, finalmente affermatosi nel panorama scientifico del Novecento, faticava a penetrare la complessità di questa “realtà bambina”, lasciando vuoti e domande che non riguardano solo l’infanzia ma anche il nostro modo di diventare adulti. Una assillante parcellizzazione del sapere iniziava a prendere corpo, smarrendo strada, facendo il senso della ricerca pedagogica e scientifica. Pensieri e inquietudini mai così vive come ai nostri tempi in cui solo la pandemia sembra metterci di fronte al fatto che proprio perché di meno i bambini sono diventati più complicati per provenienza, culture familiari, ritmi di sviluppo. Egle Becchi ha sempre voluto testimoniare questo suo assillo: riuscire a conoscere fino in fondo il mondo infantile, consapevole che questo avrebbe aiutato anche noi adulti a ricordare e capire età che sono state vissute e troppo spesso messe in un angolo. Un messaggio che attraverso le sue numerose opere, ci lascia in eredità un impegno tutto da proseguire.

Dario Missaglia

04 gennaio 2022

Top