Menu

> Notizie > Giornata di studio "La passione educativa di Antonio Gramsci"

Notizie

24 Luglio 2017

Giornata di studio "La passione educativa di Antonio Gramsci"

 

Associazione professionale Proteo Fare Sapere, Cesme, Centro studi sul marxismo e l’educazione, Università degli Studi Roma Tre, Siped, Società Italiana di Pedagogia, Igs, International Gramsci Society - Italia Edizioni Conoscenza, con il Patrocinio della Regione Lazio

La passione educativa di Antonio Gramsci

Giornata di studio su Antonio Gramsci in occasione dell’ottantesimo della morte (1937-2017)

Venerdì 20 ottobre 2017 Aula Volpi, ore 9,30-18,30 Dipartimento di Scienze della Formazione Università degli Studi Roma Tre Via del Castro Pretorio 20 (Stazione Termini), Roma

    Le ricerche e gli studi sul pensiero e sull'opera di Antonio Gramsci occupano da tempo una bibliografia davvero sterminata, ma in tema di pedagogia gramsciana il repertorio bibliografico risulta quantitativamente molto povero, segnalando interessi sporadici per ciò che Gramsci ha scritto su educazione, istruzione, scuola.  Il lavoro di Massimo Baldacci ha, dunque, il merito di colmare un vuoto che dura da anni offrendoci, del pensiero pedagogico di Antonio Gramsci, una chiave di lettura che - è auspicabile - potrà riaccendere l'interesse non solo di studiosi e specialisti della materia, ma anche del più vasto pubblico a vario titolo impegnato nel mondo della conoscenza e nelle sue istituzioni.

    L'autore ha condotto la sua ricerca in particolare sui Quaderni del carcere, basandosi su una lettura "da pedagogista", non limitata alle pagine dichiaratamente dedicate ad argomenti pedagogici (quali sono soprattutto quelle del Quaderno 12, nonché le altre inserite nei Quaderni 1, 4 e 29), ma estesa all'intera opera, con l'intento (andato perfettamente a segno) di interpretare in chiave pedagogica l'insieme del pensiero gramsciano, in tutta la sua complessità. Baldacci, tuttavia, non si limita a proporre una nuova, originale e rigorosa interpretazione pedagogica dell'opera di Gramsci; sulla base di tale interpretazione, egli ci suggerisce anche un possibile uso della pedagogia gramsciana, per affrontare problemi che attengono agli attuali processi educativi e formativi: esattamente in questo sta il merito maggiore del suo lavoro, che risulterà particolarmente prezioso per  chi deve misurarsi quotidianamente con le problematiche e le pratiche sempre più complesse dell'insegnamento e dell'apprendimento.

Continua a leggere qui la recensione di Gennaro Lopez a Massimo Baldacci, Oltre la subalternità. Praxis e educazione in Gramsci, Carocci editore, Roma 2017: http://www.proteofaresapere.it/speciali/approfondimenti/recensione-libro-subalternita-praxis-educazione-gramsci

 

Programma della giornata di studio

Ore 9:30

Saluti

Lucia Chiappetta Cajola, Direttrice del Dipartimento di Scienze della Formazione, Università di Roma Tre

Simonetta Ulivieri Presidente della Siped, Società italiana di pedagogia

Massimiliano Smeriglio Vicepresidente della Regione Lazio

Sergio Sorella Presidente dell’Associazione Proteo Fare Sapere

Introduce

Donatello Santarone, Le connessioni di Gramsci Coordinatore del Cesme – Università Roma Tre

Interventi

Carmela Covato, L’alternativa pedagogica Università Roma Tre

Massimo Baldacci, L’eredità di Gramsci per una scuola non mercantile Università di Urbino

Dario Ragazzini, Leonardo nella società di massa Università di Firenze

Guido Liguori, Gramsci nel mondo Università della Calabria - Presidente della International Gramsci Society (IGS) Italia

Ore 15:00

Proiezione del video Vita di Antonio Gramsci (Accas Film, 9’)

Interventi

Lelio La Porta, Un Gramsci per le nostre scuole Docente di Filosofia e Storia - International Gramsci Society (IGS) Italia

Chiara Meta, Gramsci e Dewey Università Roma Tre

Carlo Felice Casula, Gramsci studente Università Roma Tre

Manuela Ausilio,  Gramsci educatore, 1915-1917 International Gramsci Society (IGS) Italia

Pietro Maltese, Politica e pedagogia in Gramsci Università di Palermo

Edoardo Puglielli, Dina Bertoni Jovine  pedagogista gramsciana Università Roma Tre

La partecipazione al convegno prevede un’iscrizione di euro 20 (ad esclusione delle studentesse e degli studenti del Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione di Roma Tre).

L’iniziativa, essendo organizzata anche da soggetto qualificato per l’aggiornamento (DM 08.06.2005), è automaticamente autorizzata ai sensi degli artt. 64 e 67 CCNL 2006/2009 del Comparto Scuola, con esonero dal servizio e con sostituzione ai sensi della normativa sulle supplenze brevi e come formazione e aggiornamento dei Dirigenti Scolastici ai sensi dell’art. 21 del CCNL 11.04.2006 Area V, e dispone dell’autorizzazione alla partecipazione in orario di servizio.

Per prenotazioni: segreteria@proteofaresapere.it o compilare il modulo al seguente link 

Per prenotazioni studenti: il convegno ha validità di ore 8 per il tirocinio interno delle studentesse e degli studenti del Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione (max 50 posti). Per il riconoscimento delle 8 ore è necessario partecipare all’intera giornata di studio. Non è previsto il riconoscimento parziale delle ore. La prenotazione al convegno va inviata al prof. Donatello Santarone: donato.santarone@uniroma3.it

 

 

 

Allegati

Top