Menu

> Notizie > "Conoscere e insegnare il Novecento e il mondo contemporaneo"

Notizie

03 Maggio 2018

"Conoscere e insegnare il Novecento e il mondo contemporaneo"

Il 22 maggio 2018 l'Associazione professionale Proteo Fare Sapere, in collaborazione con l'Istituto IASRIC, con l'Ufficio Scolastico Regionale per l'Abruzzo e il Consiglio Regionale, organizza il convegno

Conoscere e insegnare il Novecento e il mondo contemporaneo
Didattica della storia per una cittadinanza consapevole

La giornata di incontro si terrà il 22 maggio 2018, dalle 9.00 alle 13.30, presso la Sala "B. Croce" del Consiglio Regionale dell'Aquila ed è aperta a tutti gli interessati.

In allegato sono presenti i materiali relativi al convegno.

Programma

9.00 Registrazione dei partecipanti;

9.30 Saluti

  • Carlo Fonzi, presidente IASRIC;
  • Sergio Sorella, presidente nazionale Proteo Fare Sapere;
  • Antonella Tozza, direttore generale Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo;
  • Giuseppe Di Pangrazio, presidente Consiglio Regione Abruzzo;

Interventi

  • Le interpretazioni del ‘900Carlo Felice Casula, docente di Storia Contemporanea Roma Tre;
  • Di ragione, passione e orchi: metodo e didattica della storia contemporaneaEnzo Fimiani, direttore scientifico IASRIC;
  • Per una didattica laboratoriale della storiaDavid Baldini, Proteo Fare Sapere;
  • La didattica della memoriaDavide Adacher, IASRIC;
  • La memoria e il viaggioAntonello Cappelletti e studenti, Liceo Scientifico "A. Bafile" dell’Aquila.

13.30 Chiusura dei lavori e consegna attestati di partecipazione.

Modalità di iscrizione

È necessario effettuare l'iscrizione entro il 21 maggio 2018 al seguente indirizzo: iasricistitutostoria@virgilio.it.

Sarà rilasciato attestato di partecipazione.

L’iniziativa, essendo organizzata da soggetto qualificato per l’aggiornamento (DM 08.06.2005 e Direttiva MIUR 170/2016), è automaticamente autorizzata ai sensi degli artt. 64 e 67 CCNL 2006/2009 del Comparto Scuola, con esonero dal servizio e con sostituzione ai sensi della normativa sulle supplenze brevi.

 

 


                  
 

 

 

Top