Menu

> Corsi > Corsi in programma > Archivio Corsi > Osservare e valutare per ri-orientare - Prato

Corsi

Osservare e valutare per ri-orientare - Prato

Data: 18 gen 2020 - 14 mar 2020
Regione: toscana

Dal 18 gennaio al 14 marzo 2020 l'Associazione professionale Proteo Fare Sapere Prato organizza il corso di formazione

Osservare e valutare per ri-orientare
Quali strumenti e quali emozioni ci muovono

Le giornate di incontro si terranno dal 18 gennaio al 14 marzo 2020, dalle 8.30 alle 13.30, presso la Cooperativa sociale Kepos di Prato e sono rivolte a educatori e insegnanti di strutture educative 0-6 anni.
Osservare è un "guardare" per capire/conoscere/agire con uno sguardo dedicato.
È una pratica comune utilizzata per conoscere la realtà che ci circonda, è il tentativo di acquisire conoscenze, in maniera più o meno precisa, più o meno sistematica. L'osservazione è praticamente una serie di domande e il corso vuole accompagnare gli insegnanti ed educatori a esplicitare e costruire una serie di domande.
Valutare è assegnare un "valore" a ciò che si osserva.
Il processo di valutazione favorisce lo scambio dei saperi, la condivisione delle ipotesi e delle osservazioni e lo sviluppo di un atteggiamento riflessivo sulle pratiche da parte di tutti coloro che hanno progettato e compiuto il lavoro educativo. La valutazione ha molti aggettivi che dipendono da quello che si prefigge l'insegnante: diagnostica, formativa, sommativa, orientativa.
Ma è soprattutto l'Autovalutazione (sia degli educatori/insegnanti che degli allievi), che consente di ri-orientare le nostre strategie educative, di rispondere alle sfide di ogni giorno nella gestione dell'aula e delle relazioni con bambini e adulti, volte al miglioramento continuo della proposta educativa.

Obiettivi

  • Accrescere le competenze nella osservazione educativa
  • Aumentare le competenze nell'attività di valutazione
  • Riflettere sulla osservazione e valutazione delle emozioni
  • Esercitare l'autovalutazione attraverso l'autobiografia professionale
  • Costruire strumenti di osservazione e autovalutazione da utilizzare

Programma

  • 18 gennaio
    Ogni persona compie quotidianamente un numero molto ampio di osservazioni, che danno modo di conoscere, classificare, analizzare componenti diverse dell' ambiente umano e fisico che ci circonda. In educazione si osserva per "ascoltare" il bambino/a -  a cura di Susanna Becherini, pedagogista, coordinatrice di Servizi alla Prima infanzia, ha tenuto corsi sulle tematiche dell'osservazione nello 0-6
  • 1° febbraio
    Come osservare le emozioni nella relazione con i bambini e le bambine e con se stessi? Le emozioni influenzano e disegnano il nostro comportamento e sono la base dell’apprendimento. Verrà condotta una riflessione alla luce delle nuove consapevolezze scientifiche, insieme ad attività di coinvolgimento del gruppo di lavoro - a cura di Roberto Seghi Rospigliosi, pedagogista, mediatore familiare, Gestione pacifica dei conflitti, esperto Voice Dialogue, esperto in relazioni interpersonali
  • 22 febbraio
    Valutare è un dare valore a ciò che si osserva. Valutare è un'azione quotidiana, che mettiamo in pratica anche in modo non voluto. La Valutazione e Autovalutazione non si esauriscono nelle tecniche. Se esperite collegialmente e intenzionalmente favoriscono la riflessione sull'agire educativo per ri-orientarlo e affinarlo - a cura di Perla Giagnoni, pedagogista, formatrice EDA, progettista, impegnata nella diffusione della cultura dell'infanzia e promozione dell'agio a scuola
  • 14 marzo
    L'autovalutazione trova un valido aiuto nel metodo autobiografico, utilizzato come prassi educativa, che attraverso la ri-composizione della propria storia, dà all’individuo la possibilità di ridefinire la propria identità e di ri-progettarsi e consentirà di riflettere sul proprio ruolo di insegnante in questa fase socio-culturale - a cura di Caterina Benelli, pedagogista, psicologa, docente universitaria, specializzata in tecniche narratologiche e autobiografiche di Anghiari

Modalità di iscrizione

È necessario inviare un'email, prima dell'inizio del corso, all'indirizzo proteofaresapereprato@gmail.com indicando:

  • Titolo del corso
  • Nome
  • Cognome
  • Codice fiscale
  • Qualifica
  • Scuola
  • Numero di telefono personale
  • Indirizzo email per le comunicazioni
  • Estremi del versamento di 20 €

All'atto della preiscrizione occorre versare una quota di 20 €, restituita solo nel caso in cui il corso non venga attivato.

La conferma di attivazione o annullamento/rinvio del corso verrà comunicata tramite email. A seguito di comunicazione dell'attivazione del corso gli interessati potranno completare l'iscrizione versando la quota prevista.

Il corso sarà attivato con un minimo di 20 iscritti.

Costi

  • Per i tesserati Proteo 2020 il contributo è di 25 €
  • Per coloro che non sono tesserati Proteo per l'anno 2020 il contributo è di 35 €

Modalità di pagamento

Il contributo di preiscrizione e iscrizione può essere versato nelle seguenti modalità

  • Carta del docente
  • Bonifico bancario 
    Beneficiario: Proteo Fare Sapere Prato
    Banca: Monte dei Paschi di Siena
    IBAN: IT30Q0103021501000001237838
    Causale del versamento: contributo per corso Sguardi su Prato, educare alla visione a.s. 2019-2020
  • In contanti al primo incontro

È necessario inviare un'email con allegata copia della ricevuta o gli estremi del bonifico bancario o del buono carta del docente.

Verrà rilasciato attestato di frequenza solo nel caso in cui le assenze non superino il 25% delle ore di corso.

L’iniziativa, essendo organizzata da soggetto qualificato per l’aggiornamento (DM 08.06.2005 e Direttiva MIUR 170/2016), è automaticamente autorizzata ai sensi degli artt. 64 e 67 CCNL 2006/2009 del Comparto Scuola, con esonero dal servizio e con sostituzione ai sensi della normativa sulle supplenze brevi. È altresì valida per l’aggiornamento dei dirigenti scolastici ai sensi dell’art. 21 del CCNL 2002 – 2005 dell’Area V e prevede l’autorizzazione alla partecipazione in orario di servizio.

Allegati

Top