Menu

> Attività > Corsi in programma > Archivio Corsi > Corso di formazione Educare alle differenze

Attività

Corso di formazione Educare alle differenze

Data: 10 nov 2017 - 18 nov 2017
Regione: marche
Destinatari: Docentieducatori

Proteo Fare Sapere organizza il corso di formazione

Educare alle differenze 

Il corso si terrà a Osimo dal 10 al 18 novembre 

L’educazione alle differenze si propone come uno spazio educativo in cui ciascuna persona sia libera di essere se stessa e di costruire il proprio progetto di vita, mettendo in crisi il pensiero unico della nostra cultura, fatto spesso di modelli culturali normativi che limitano le possibilità di espressione di donne e uomini, di ragazze e ragazzi, nell’ambito delle relazioni, degli affetti, del lavoro o della scuola. Il progetto formativo ha come fine l’educazione alla complessità, al cambiamento e allo sviluppo del senso critico, l’ educazione alla democrazia, un’educazione che sappia promuovere l'aumento delle competenze relative all'educazione all'affettività, al rispetto delle diversità e delle pari opportunità di genere, in attuazione di quanto previsto dall’articolo 5 del decreto-legge 14 agosto 2013, n. 93.

Il corso di formazione si propone di mettere in condivisione pratiche didattiche, esperienze educative, modelli e riferimenti teorici e istituzionali, che rendano operativi principi fondamentali della nostra Costituzione, come l’inviolabilità della persona umana e la pari dignità, al fine di rimuovere gli ostacoli che limitano “la libertà e l'eguaglianza dei cittadini”.

A CHI E’ RIVOLTO: Insegnanti ed educatori della scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado e biennio della scuola secondaria di secondo grado. Il corso di articolerà in tre pomeriggi: venerdì 10 novembre, venerdì 17 novembre e sabato 18 novembre per un totale di 10 ore di formazione. La partecipazione ai laboratori è a numero chiuso ( max 30 partecipanti per laboratorio); qualora le richieste di iscrizione superino la disponibilità di posti, verrà considerato l’ordine di arrivo delle prenotazioni.

I° MODULO : EDUCARE ALLE DIFFERENZE – PLENARIA - Venerdì 10 novembre 2017 Sede: PALAZZO CAMPANA Piazza Dante Alighieri - Osimo 16,00 – 16,30

Accoglienza e Presentazione progetto 16,30 – 19,30

Dott.ssa Rita Forlini (Docente) Emancipazione femminile paradigma di civiltà. La conoscenza storica per superare gli stereotipi di genere

Dott.ssa Graziella Priulla (Sociologa ) In viaggio attraverso gli stereotipi sessisti della nostra quotidianità

II° MODULO – : BENESSERE A SCUOLA – LABORATORI - Venerdì 17 novembre 2017 Sede: Scuola Primaria “Marta Russo” Via A. Moro - Osimo

SCUOLA DELL’INFANZIA e SCUOLA PRIMARIA 16,30 – 19,30 Guadagnare salute …con le Life skills– come ottenere il benessere individuale e relazionale attraverso la cura delle competenze psicosociali Dott. Stefano Berti Dott.ssa Elisabetta Bernacchia ( Asur Marche - Ufficio promozione salute) Potenziare la dimensione sociale dell’apprendimento e veicolare con maggiore efficacia le competenze necessarie al raggiungimento del successo formativo del bambino permettendogli di sperimentare le proprie skills attraverso attività rilevanti dal punto di vista emozionale (dopo una introduzione comune il laboratorio si differenzierà per docenti di scuola dell’infanzia e docenti di scuola primaria)

SCUOLA SECONDARIA 16,30 – 19,30 W L’ amore - Educazione all’affettività (Asur Marche - Ufficio promozione salute) Presentazione del progetto di educazione all’affettività e alla sessualità della Regione Emilia Romagna - W l’Amore - pensato per aiutare i ragazzi e le ragazze della scuola secondaria a vivere in modo consapevole e sicuro le relazioni interpersonali, l’affettività e la sessualità.

III°MODULO: LA SCUOLA DELLE IDEE – LABORATORI - Sabato 18 novembre 2017 Sede: Scuola Primaria “Marta Russo” Via A. Moro - Osimo

LABORATORI ore 15:00-17:00

Per la scuola dell’infanzia Leggere e giocare senza stereotipi: proposte di percorsi educativi inclusivi Dott.ssa Silvia Casilio (storica contemporaneista) dott.ssa Claudia Santoni (sociologa) Stimolare i maestri e le maestre a riflettere sulla relazione tra la formazione dell’identità di genere e i processi educativi; promuovere all’interno della scuola partendo dall’infanzia la parità tra i sessi per prevenire la violenza di genere e contrastare le discriminazioni.

Per la scuola primaria DIRE in genere - Laboratorio per un linguaggio di riconoscimento Dott.ssa Silvia Ricci (assistente sociale) Dott.ssa Laura Capriotti (docente montessoriana) Saper proporre alle classi della scuola primaria stimoli efficaci per edificare un immaginario libero, includente e rispettoso della propria identità e di quella altrui; ripensare un linguaggio attento ai generi con particolare attenzione alla grammatica e all’utilizzo di stereotipi presenti comunemente nelle espressioni abitualmente in uso nella lingua italiana.

Per la scuola secondaria di primo e secondo grado Stereotipi e pregiudizi sulla identità sessuoaffettiva: dalla inclusione alla prevenzione della discriminazione Luciano Lopopolo (formatore professionista) Riconoscere e decostruire stereotipi e pregiudizi sugli orientamenti sessuali e la identità di genere. Gli stereotipi di genere, sessismo, macismo e la matrice omo-transfobica del bullismo. Conoscere le forme del linguaggio inclusivo. Riconoscere e prevenire il “minority stress” delle/degli studenti LGBT

LABORATORI ore 17:00-19:00

Per la scuola dell’infanzia Per conoscersi bisogna sapersi immaginare. Proposte per poter esplorare la ricchezza nelle diversità Dott.ssa Veronica Benuzzi (Educatrice e attrice) Riflettere insieme, attraverso giochi e letture, sulla diversità come ricchezza e sul bisogno di bambini e bambine di conoscersi, riconoscersi, immedesimarsi nell’altro/a e immaginarsi; fornire a maestre e maestri i concetti chiave legati al genere e gli strumenti utili per riconoscere e destrutturare gli stereotipi legati ad esso.

Per la scuola primaria Pedagogia e orientamento di genere: la biografia come strumento di lavoro Dott.ssa Silvia Casilio (storica contemporaneista) Dott.ssa Claudia Santoni (sociologa) Motivare i/le docenti a ripensare programmazioni e scelte di testi e a diffondere a cascata nella scuola una maggiore sensibilizzazione ai temi di genere: l’educazione alla parità tra i sessi, la prevenzione della violenza contro le donne e contro la diversità, e di tutte le discriminazioni

Per la scuola secondaria di primo e secondo grado DIRE in genere - Laboratorio per un linguaggio di riconoscimento Dott.ssa Silvia Ricci (assistente sociale) Dott.ssa Laura Capriotti (docente montessoriana) Saper proporre alle classi stimoli efficaci per edificare un immaginario libero, includente e rispettoso della propria identità e di quella altrui; ripensare un linguaggio attento ai generi con particolare attenzione alla grammatica e all’utilizzo di stereotipi presenti comunemente nelle espressioni abitualmente in uso nella lingua italiana.

Come iscriversi al corso La scheda di iscrizione al corso, unitamente alla copia del bonifico bancario, va inviata entro il giorno 22 ottobre 2017 all’indirizzo mail: proteo.marche@gmail.com Per l’iscrizione al corso è previsto un contributo di euro 15,00 (+ iscrizione a Proteo). Sulla base della convenzione fra Proteo e FLC-CGIL, per gli/le iscritti/e alla FLC-CGIL la quota di iscrizione è di 10 euro (+ iscrizione a Proteo). Totale 25 euro (20 euro iscritti FLC CGIL)

Per partecipare in caso di impegni di servizio: l’Associazione Proteo Fare Sapere è soggetto qualificato per la formazione e l’aggiornamento del personale della scuola ed è inserito nell’elenco definitivo del MIUR ai sensi della Direttiva 170/2016 D.M. 177/200 e D.M. dell’8/6/05.

 

Allegati

Top