Menu

> Attività > Corsi in programma > Archivio Corsi > Corso di formazione Parlare per pensare. Lo sviluppo del linguaggio nell'infanzia

Attività

Corso di formazione Parlare per pensare. Lo sviluppo del linguaggio nell'infanzia

Data: 18 nov 2017 - 27 gen 2018
Regione: toscana
Destinatari: Docentieducatori
Argomenti: 0-6infanzia

Proteo Fare Sapere Prato organizza il corso di formazione per Educatori e Insegnanti di strutture educative 0-6 anni

Parlare per pensare.

Lo sviluppo del linguaggio nell'infanzia

Il corso si terrà a Prato dal 18 novembre 2017 al 27 gennaio 2018 presso Cooperativa sociale Kepos, via Arcangeli 2 Prato (pressi via Frascati)​

Il corso si propone di approfondire la tematica dello sviluppo del linguaggio nell'infanzia, avvalendosi delle ultime conoscenze teoriche derivate da innovative ricerche e studi delle neuroscienze. Dai risultati di questi studi si possono ricavare sia spunti e orientamenti per educatrici e insegnanti per attuare pratiche educative efficaci, tese a potenziare la comunicazione linguistica nei bambini e bambine, sia indicazioni per poter riconoscere precocemente problematiche nello sviluppo del linguaggio. Vengono presentati riferimenti sull'acquisizione del linguaggio: dalle teorie neurali delle funzioni linguistiche alla comparazione con i disturbi evolutivi del linguaggio; alla formazione delle strutture concettuali nelle dinamiche tra linguaggio e cultura: la parola come sedimento storico-culturale. Si evidenzia che il linguaggio è incarnato nel corpo e che gli stimoli acustici presentano una natura motoria.

Programma - Contenuti - Calendario

18 novembre 2017

  1. Come funziona il cervello umano? La magia delle parole.

  • Il cervello è l’organo da cui dipendono tutte le nostre funzioni organiche e emotive.

  • Conoscere anche a grandi linee come funziona, aiuta a dare una base più consapevole all’insegnamento.

  • La magia delle parole: il linguaggio viene mostrato come mediatore e costruttore di relazioni positive e di crescita con bambini e bambine, colleghi, genitori.

  • Le parole pesano come pietre, nelle parole c'è una "magia" che ci può aiutare per attivare una comunicazione e relazione efficace con se stessi e con gli altri

Docente: Gianna Ardy Bassi, Psicologa, psicoterapeuta, formatrice Gordon (PET, TET, YET), master PNL.

2 dicembre 2017

  1. Cos'è il linguaggio? Le parole per pensare

  • Il linguaggio non è solo uno strumento per comunicare ma per pensare.

  • Le funzioni linguistiche e la neurobiologia.

  • La voce è un suono ininterrotto: come si riconoscono le parole?

  • Lingua e formazione dell'identità soggettiva: la narrazione; le storie; il bilinguismo.

  • Manipoliamo le parole alla maniera di Gianni Rodari, uno fra i principali teorici dell'arte di inventare storie; sperimentiamo laboratori che le educatrici e insegnanti potranno riproporre in sezione.

Docente: Perla Giagnoni, Pedagogista esperta settore 0-6, Formatrice EDA, cultrice laboratori rodariani

13 gennaio 2018

  1. Lo sviluppo del linguaggio: come intervenire precocemente sul disordine

  • Lo sviluppo di abilità comunicative avviene prima della comparsa della prima parola.

  • Sviluppo del linguaggio: disturbi specifici e acquisiti; disturbi dell'apprendimento; la perseverazione linguistica.

  • Qualunque disordine del linguaggio e/o della parola può avere effetti importanti sul comportamento del bambino, sulla capacità di relazione e sulle abilità future.

  • Prima queste difficoltà vengono riconosciute, prima è facile porvi rimedio, e programmare, costruire attività di potenziamento comunicativo linguistico

Docente: Marta Tempestini, Logopedista esperta in ambito dell'individuazione dei disturbi di linguaggio

27 gennaio 2018

  1. Come sviluppare la competenza sociale e comunicativa nei bambini piccoli

  • Come riconoscere il valore emozionale delle parole, l’alone semantico.

  • Le parole che aiutano a crescere, le parole di processo.

  • Come ri-contattare la propria sfera emotiva nella relazione, imparare a decifrare il linguaggio emotivo corporeo proprio e del bambino e  sintonizzarsi su quel livello per creare una relazione efficace e capace di produrre autostima e sicurezza nel bambino.

  • Riflettere su "attribuzione erronea di significato" e stimolare l’educatore a riconoscere e ascoltare il proprio dialogo interiore che comunica anche attraverso il "non verbale".

Docente: Roberto Rospigliosi, Pedagogista, esperto in comunicazione interpersonale e relazionale.

Destinatari

35 educatori e insegnanti di Nido e Scuola d'infanzia e strutture educative 0-6

Numero massimo:

35 iscritti

Numero minimo

per attivare il corso: 15 iscritti

Durata, Orario

20 ore in 4 incontri di 5 ore ciascuno, il sabato dalle ore 8.30 alle ore 13.30

Metodologia di lavoro

Gli incontri saranno condotti con metodologia interattiva; saranno proposti simulazioni, esercitazioni, laboratori ed esempi di pratiche educative, già sperimentate in ambienti formativi e immediatamente spendibili nella quotidianità educativa.

Presentazione delle tematiche dell’incontro, rete teorica sottostante, attivazioni, riflessione individuale e di gruppo, discussione e confronto in piccoli gruppi.

Strumenti

Saranno utilizzati Videoproiettore, slide ...

Documentazione

Saranno consegnati materiali di documentazione in formato elettronico.

Valutazione

Questionario di fine corso a risposta aperta e valutazioni conclusive

Costo a carico dei destinatari

Proteo organizza corsi solo per i propri iscritti. La quota d’iscrizione annuale è di 10 euro ed è ricompresa nel costo complessivo di 25euro.

Per gli iscritti alla FLC il contributo è ridotto a 19 euro.

Pre-Iscrizione

e iscrizione

Per pre-iscriversi occorre scrivere un email prima dell'inizio del corso a:

proteofaresapereprato@gmail.com

indicando nome cognome, luogo e data di nascita, qualifica, servizio educativo, scuola, numero di telefono personale, indirizzo e-mail per le comunicazioni.

La conferma di iscrizione e attivazione del corso verrà comunicata per email

A seguito di comunicazione dell'attivazione del corso gli iscritti potranno completare l'iscrizione versando la quota prevista (modalità a fine scheda)

Iscrizione dei docenti di ruolo statali su SOFIA e Carta Docente

I docenti statali di ruolo potranno iscriversi al corso tramite la piattaforma nazionale S.O.F.I.A. per utilizzare la Carta del Docente. Per utilizzare la Carta Docente è necessario iscriversi al corso sulla piattaforma del MIUR S.O.F.I.A., richiedere il relativo buono e allegarlo all'email di conferma iscrizione da inviare a Proteo Prato.

Variazioni programma

Possibili variazioni del programma  e sedi, saranno comunicate direttamente agli iscritti tramite e-mail.

Frequenza necessaria

Sarà rilasciato l’attestato di frequenza solo nel caso in cui le assenze non superino il 25% delle ore. É necessaria quindi  la presenza ad almeno 15 ore di corso

Direttore del corso

Perla Giagnoni,  email: perla.giagnoni@gmail.com

Per partecipare in caso di impegni di servizio: Proteo Fare Sapere è un’associazione riconosciuta dal MIUR quale soggetto qualificato per l'aggiornamento e la formazione del personale della scuola ai sensi del Decreto MIUR n.177/2000 e DM del 08/06/2005; ed è inserita nel Comitato delle Associazioni professionali dei docenti e dei dirigenti scolastici (Decreto MIUR n.34/2010). Proteo Fare Sapere è inserita nella Carta del Docente, come Ente di Formazione, accreditato/qualificato ai sensi della direttiva 170/2016.

 

 

Allegati

Top